< Back

Pontaccio 21

20-01-2014 I In l'azienda e la nostra filosofia

La nuova casa di Kiton

Il 12 gennaio 2014 abbiamo orgogliosamente inaugurato Palazzo Kiton, aprendo le porte della nostra nuova casa a clienti, amici e conoscenti.
Il luogo ha per noi una valenza storica eccezionale: è stato, infatti, l'ex quartier generale della maison Gianfranco Ferré. Con un attento lavoro di restauro conservativo ad opera dell’architetto Franco Raggi, collaboratore storico di Ferré, non ne abbiamo cambiato il volto, anzi, lo abbiamo pensato, dal progetto iniziale alla sua esecuzione finale, come il prolungamento e lo sviluppo dell'eccellenza e della passione del Made in Italy.
Abbiamo voluto che il Palazzo rappresentasse sin dalla sua prima apertura al pubblico l’essenza del marchio Kiton e del suo fondatore Ciro Paone, per questo l’abbiamo arricchito con alcune delle opere d’arte che compongono la nostra collezione: opere firmate da Mimmo Paladino e Lucio Del Pezzo, da Manlio Giarrizzo e Lello Esposito, oltre a complementi d'arredo della grande tradizione classica italiana arricchita da pezzi di design storico.

Siamo estremamente soddisfatti di questa operazione di espansione molto importante per l’azienda.
La cura e l’attenzione con cui sono stati eseguiti i lavori di ripristino del Palazzo hanno permesso di conseguire un risultato finale che rappresenta appieno l’essenza di un marchio d’eccellenza del Made in Italy come Kiton.

Un palcoscenico che rappresenta
l'eccellenza e la passione di Ciro Paone
e crea un ponte strategico verso il futuro

Il Palazzo di Via Pontaccio, anche per l'identità delle attività creative e commerciali che vi si svolgevano in passato, risulta adatto alla nostra volontà di realizzarvi una vera e propria sede secondaria delle nostre attività.
Inoltre è un investimento che ribadisce la nostra determinazione nel favorire al massimo lo sviluppo del processo di internazionalizzazione, intensificando le relazioni con tutti i nostri stakeholder mondiali.