< Back

La Camicia

13 Gennaio 2014 I In l'Orgoglio e la Tradizione

Vero capolavoro di arte sartoriale

Realizzate con tessuti finissimi prodotti in esclusiva nel Nord Italia e ottenuti da fibre rigorosamente naturali. Ogni camicia è rifinita a mano, una per una, pezzo per pezzo, seguendo i modelli e i riferimenti acquisiti in anni di lavoro e custoditi gelosamente nei nostri laboratori. La vestibilità della camicia Kiton è il risultato di studi compiuti da 6 generazioni di camiciai napoletani.

Le misure, prese sul corpo del cliente, sono la base per lo sviluppo del modello, che viene segnato con la matita sulla stoffa e permette il taglio del tessuto, con la precisione che questa difficile operazione richiede.

Una volta chiusa in tutte le sue parti, orli compresi, la camicia viene ribattuta seguendo tutti i punti di imbastitura. Tutte le operazioni sono meticolosamente eseguite a mano, in modo da conferire a chi la indossa una confortevole libertà di movimento.
In particolare la ribattitura a mano è più morbida rispetto a quella a macchina, rende la camicia avvolgente addosso e più durevole nel tempo.

“Si può scendere a compromessi su tutto, ma non sulla qualità”

Nel caso si usino tessuti particolari, come l’overcheck o il rigato speculare, questo passaggio avviene secondo un calcolo matematico, in modo che i quadri e le righe non perdano la continuità e il disegno risulti inalterato in ogni taglio della camicia: le due parti dell’interno manica, l’unione dei fianchi, le maniche con il carrè, il collo insieme con il carrè e la parte posteriore, la finta manica col taglio della manica.

Le ultime operazioni sono l’aggiunta dei bottoni, il rinforzo delle asole e la cucitura dell’etichetta Kiton: garanzia di qualità assoluta.
Ogni giorno gli abilissimi artigiani della Kiton realizzano circa 200 camicie: ognuna richiede ben 6 ore di lavoro e 22 lavorazioni a mano.