< Back

L’outwear

L’elaborazione di un’opera sartoriale

La lavorazione dei nostri capi è un processo che necessita di esperienza e precisione ma, prima di tutto, di studio. Infatti, il punto di partenza per la costruzione di ogni nostra opera sartoriale, sia in pelle che in tessuto, è proprio l’analisi meticolosa di ogni dettaglio del materiale. Dalla nuance al pattern.

La realizzazione di un capo in tessuto è un processo lungo e laborioso che parte dal taglio. Questo è eseguito con maestria e precisione, per far combaciare ogni riga o quadro del disegno. Il modello passa poi al reparto confezioni, dove viene cucito e rifinito dalle mani sapienti dei nostri sarti che, con il loro lavoro a regola d’arte, creano capi senza tempo che vestono alla perfezione.

“Un processo lungo e laborioso, che inizia con un taglio”

Per quanto riguarda i capi in pelle, il processo di lavorazione parte da uno step imprescindibile: la scelta del pellame. I nostri tagliatori selezionano le pelli più simili tra loro per misura e nuance: le più adatte per andare a comporre un singolo capo. Si procede poi al taglio, eseguito con un cutter speciale, che modula la lama a seconda dello spessore della pelle. Infine, al reparto confezioni il modello viene ultimato - rigorosamente a mano - dai sarti e poi stirato. Il risultato è un capo dalla qualità impeccabile e dallo stile inconfondibile.