Collection Book Uomo P/E 2017

Per la Primavera/Estate 2017 KITON trae ispirazione dal mondo dell’arte, in particolare dal movimento impressionista, per un’eleganza senza tempo e dalla rinomata raffinatezza. Le tele degli artisti del 1800 fanno da sfondo ai desideri degli attuali clienti KITON creando una liaison intramontabile tra la creatività classica del mondo impressionista e lo stile meticolosamente sartoriale che da sempre caratterizza il brand napoletano. La nuova collezione è frutto di un accurato studio che si propone di soddisfare le esigenze di un uomo contemporaneo e alla ricerca di una proposta di eccellenza declinata in tutte le categorie di prodotto: la sartoria, lo sportswear e gli accessori.

Sartoria: lo stile senza tempo

Il must della stagione è l’abito, protagonista per antonomasia del guardaroba maschile. La ricerca costante nella qualità nei materiali, tutti in esclusiva per KITON e per la maggior parte realizzati nel lanificio di Biella, garantisce l’impiego di tessuti di altissimo valore dalle lane più fini - come il 13.2 micron, il 13.5 ed il 14 micron - ai filati più leggeri che si alternano al cashmere e al lino per gli abiti più casual. La giacca, da sempre icona dello stile del marchio, è decostruita e meno formale nel fit grazie alla scelta di materiali, generalmente utilizzati per i blazer, presentati in tinta unita o in tessuti misti per effetti lavati o mélange. Le camicie, simbolo della sartoria formale, sono proposte in delicatissime filature a micro disegni o a quadri. La palette cromatica è caratterizzata da toni tenui e naturali: beige caldi, verde marcio e militare e le eleganti nuance del grigio.

Sportswear: una eleganza informale

La reinterpretazione dei tessuti classici dell’abbigliamento sportivo, solitamente impiegati per la realizzazione di capi tecnici, caratterizza il daywear di KITON. Impermeabili e trench, che ben si combinano all'abbigliamento formale, sono realizzati in lane idrorepellenti e caratterizzati da inserti in tessuto tecnico, in cotoni preziosi che conferiscono un effetto fluido ai capi o in sete tecniche leggere, come la tela del paracadute doppiata al cachemire. Quest’ultimo è il tessuto ideale per il globetrotter moderno: può essere infatti piegato e riposto nella 24 ore senza che si sgualcisca. La pelle, vera protagonista della linea sportswear, è proposta in diverse lavorazioni: idrorepellente, doppiata con la seta. Suede e nappe leggere completano la proposta. In jersey la camiceria sportiva, nata dal connubio del know how del maglificio di Fidenza e della camiceria di Napoli.

Il termico: l’innovazione incontra la tradizione 

Il brand presenta “Brezza”, un tessuto prodotto appositamente per la linea termica, di lana leggerissima foderato attraverso una intercapedine in seta che conferisce una sensazione di freschezza anche alle temperature più elevate. Un solo colore per 9 modelli, dal capospalla più tradizionale a quello più sportivo. Il capospalla termico è innovazione applicata alla sartoria. 

 

Il must della stagione è l’abito, protagonista per antonomasia del guardaroba maschile.